QUALCHE CONSIGLIO

Non è assolutamente facile gestire i momenti immediatamente successivi al decesso di un familiare. E’ per questo motivo che vi vogliamo dare qualche suggerimento utile, nel caso in cui, purtroppo, vi trovaste a fronteggiare una circostanza luttuosa.

Nell’immediatezza del decesso contattateci subito, ogni giorno, a qualsiasi ora, anche nei giorni festivi. Sarà nostra premura raggiungervi al più presto per aiutarvi a compiere le scelte più giuste in relazione alle esequie e alla sepoltura della persona deceduta.

Accertatevi di disporre di un documento di riconoscimento della persona deceduta, allo scopo di poter compilare correttamente i moduli da trasmettere agli uffici di Stato Civile del Comune.

Rintracciate tempestivamente il vostro medico di famiglia per la compilazione dei moduli necessari; nel caso in cui il vostro medico fosse irreperibile, ci occuperemo di trovare una soluzione alternativa.

COSA NON FARE


Per far sì che un momento già di per sé tanto drammatico non comporti altri problemi indesiderati, vi proponiamo una piccola lista di cose da non fare in caso di decesso di un proprio caro.

Non vi affidate alla prima impresa di onoranze funebri che vi contatta; siate esigenti e ricordate che non sempre la prima offerta che ricevete è la più vantaggiosa per voi, in termini economici e di qualità del servizio. Se ricevete il consiglio di rivolgervi a specifiche imprese di onoranze funebri da parte del personale ospedaliero, fate subito una segnalazione alla Direzione Sanitaria, perché in questo caso sareste in presenza di una violazione della legge.

Non lasciate libertà di prezzo, per il funerale, all’impresa funebre stessa. Non firmate alcun documento senza prima averlo letto attentamente.

Decessi
in
abitazione

La prima cosa da fare è chiamare il medico curante che si occuperà della compilazione della scheda ISTAT che indica le cause del decesso. Ricordate che la denuncia del decesso deve avvenire entro 24 ore dall’evento, e può essere comunicata da un congiunto o da una persona convivente.

Decessi in strutture sanitarie, istituti o
case di cura

In questi casi sarà la struttura stessa a doversi occupare della preparazione della documentazione relativa alla denuncia di morte.
Successivamente, la nostra agenzia potrà occuparsi di tutto il resto. 
Torna su